skip to content

Testi poetici nelle pubblicazioni

 

Poesia pubblicata su Il Bimestre - Rivista di Arte e Cultura Contemporanea

Testo autografo dedicato all'artista Marcello Avenali per un numero monografico della rivista Il Bimestre.

 

 

 

Poesie pubblicate in "Versi senza con senso" (1984)

Presentazione di Vito Riviello - La poesia labirintica di Giorgio Weiss non ha una funzione ludica preminente, ma una sostanza eterodossa, una volontà di stupore, un meccanismo di difesa dall'eloquenza lirica tradizionale. Una poesia ai limiti, stanca di salmodie, che tenta di rientrare nella base dell'area giocosa attraverso le caselle dei leit-motiv, i cruciverba della parodia. Una poesia d'intelligenza che si oppone alla poesia di ispirazione, delusa da una falsa tensione morale... [continua]

Poesia pubblicata nella rivista "Tèchne" (1986)

La rivista, di cui si dà la copertina del numero 1 del 1986, è altamente specializzata in letteratura giocosa e viene tuttora pubblicata da Campanotto Editore con la direzione di Paolo Albani.

 

 


Poesie pubblicate nell'antologia "Verso Roma Roma in versi" (1986)

Dalla prefazione di Mario Lunetta - "Tanta eccellente poesia italiana convocata nel Foro. Ecco che allora l'eziologia tematica e l'obbligatorietà del soggetto si rivelano meri pretesti per un torneo di linguaggi la cui singolarità funziona benissimo all'interno del collettivo, senza nulla perdere quanto a distinzione dei caratteri. Si realizza così una voce plurale i cui toni vanno dal vedutistico al sentenzioso, dal giocoso al drammatico, dall'ironico al gaglioffo, dal paradossale al metafico".

 

Poesia pubblicata in "Giacomo Leopardi - un poeta del suo tempo per il nostro tempo" (1988)

Antologia di saggi e poesie di scrittori contemporanei italiani dedicate a Giacomo Leopardi, a cura di Renato Minore, Francesca Pansa e Sergio Morico, edita dal CIDAC.

 

 

 

Poesie pubblicate in "Weiss - Boito" (1990)

Da "A Tobia Gorrio" di Giorgio Weiss - Il frettoloso sguardo di Antonio Porta si aprì, finalmente disteso, al sorriso, quand'io inavvertitamente accennai ad Arrigo Boito, magnificandone le doti di scrittore. E quando, sull'onda dell'entusiasmo, mi spinsi a dire di Re Orso e del libretto di Falstaff e dell'epistolario con la Duse, mi fu grato avvedermi che su quelle basi all'apparenza fragili stava nascendo una solida, amichevole intesa...

 

 

Poesie pubblicate nella rivista "La Corte" (1992 - 1993)

Poesie pubblicate nel quotidiano Avanti! (1993)

Poesia pubblicata nell'antologia "Mamanto - Poesie per una città" (1994)

Dalla prefazione di Alberto Cappi - "Qui alcuni noti poeti italianigiungono alla riva del canto, al muro del suono e si avventurano nell'immagine della città di Mantova, ciascuno al modo della personale poetica, a misura del genere e della forma scelta, in una parola ad alto esito".

 

 

 

Poesie pubblicate nel saggio critico "Nel senso della poesia - profili e testi di contemporanei" di Antonella Micaletti (1994)

Il saggio di Antonella Micaletti, presentato da Marisa Moreschini, introdotto da Giorgio Cerboli Baiardi e con una lunga prefazione dell'autrice, analizza l'opera poetica di Giovanna Bemporad, Eugenio De Signoribus, Luigi Martellini, Umberto Piersanti, Mario Ramous, Gregorio Scalise e Giorgio Weiss, collegati, rispettivamente, agli artisti Paola Gandolfi, Alberto Garutti, Bruno D'Arcevia, Luigi Mainolfi, Alfio Mongelli, Giulio Paolini e Luigi Ontani. I brani dedicati a Weiss e Ontani sono sotto il titolo "Il gioco, il corpo, l'eros - Il teatro della parola".

 

 

Poesie pubblicate nella rivista "Poeti & Poesia" (1997-2003)

Dal 1997 al 2003 Giorgio Weiss è stato Redattore capo della rivista internazionale "Poeti & Poesia", edita da Pagine in Roma. Si tratta di un quadrimestrale a carattere monografico con una sezione chiamata "ON" (da interpretare come "on the road") aperta ai lettori, ad indicare quanti si avventurano lungo le strade della poesia.

 

Poesie pubblicate in "Napoli potenziale" (2007)

A cura di Raffaele Aragona, questo volumetto edito per Caprienigma da Edizioni Dante & Descartes di Napoli rappresenta un omaggio alla città di Napoli da parte di scrittori dell'OULIPO e dell'OPLEPO o di altri scrittori che si sono comunque assoggettati alla regola della contrainte.

 

 

Vai alla lista generale delle poesie (edite e inedite)