skip to content

L'Aquilone

Nato da una idea di Filippo Canu, direttore del Dipartimento Scuola Educazione, che voleva riproporre L'Approdo, vecchio e glorioso rotocalco letterario per la televisione diretto dal poeta Giuseppe Bertolucci, alla fine degli anni Ottanta andò in onda L'Aquilone, un settimanale culturale che nonostante gli orari un po' penalizzanti (alle 15 su RAIUNO e in replica alle 24 su RAIDUE), aveva una audience media di 500 mila spettatori. Tale gradimento presso il pubblico ne faceva la più seguita rivista letteraria dell'epoca.
Il programma, diretto dal poeta e giornalista RAI Claudio Angelini, con la collaborazione di Franco Foresta Martin, Luciano Lucignani, Gianni Raviele, Vanni Ronsisvalle e Giorgio Weiss, presentava ad ogni puntata interviste, notizie, recensioni ed altri servizi a carattere non solo divulgativo ma anche sperimentale e innovativo.

Poeti in gara (1989)

All'interno del programma Giorgio Weiss ideò una rubrica sulle bizzarrie linguistiche e su vecchi e nuovi esempi di poesia per gioco, denominata La Coda dell'Occhio e, successivamente, una gara ad eliminazione diretta tra poeti, impegnati a leggere di volta in volta una loro composizione. Il pubblico, votando da casa, decretava il poeta che vincendo lo scontro sarebbe passato al turno successivo. Sedici tra i nomi più celebrati della poesia italiana accolsero l'invito di Weiss a rinnovare gli antichi fasti della tradizione orale della poesia, utilizzando un mezzo che permetteva di raggiungere platee prima impensabili. Un evento questo non facilmente ripetibile, tanto è vero che, in base alla nostra esperienza, non si ha memoria di altre gare di questo tipo tra poeti di così alta levatura, in Italia e non solo.
Gli incontri videro i sedici poeti (Dario Bellezza, Giovanna Bemporad, Piero Bigongiari, Giuseppe Bonaviri, Giuseppe Conte, Maurizio Cucchi, Margherita Guidacci, Vivian Lamarque, Valerio Magrelli, Dacia Maraini, Elio Pagliarani, Vito Riviello, Amelia Rosselli, Edoardo Sanguineti, Maria Luisa Spaziani, Valentino Zeichen) torneare dal gennaio al maggio 1989, ed il voto popolare premiò Giovanna Bemporad e Giuseppe Bonaviri.
La gara, organizzata da Giorgio Weiss, è stata condotta da Claudio Angelini con la partecipazione di Fiamma Betti.

 




Dario Bellezza - Giuseppe Bonaviri



Vivian Lamarque - Dacia Maraini



Amelia Rosselli - Valentino Zeichen



Maurizio Cucchi - Edoardo Sanguineti



Giovanna Bemporad - Giuseppe Conte



Elio Pagliarani - Vito Riviello



Piero Bigongiari - Maria Luisa Spaziani



Margherita Guidacci - Valerio Magrelli

 




Giuseppe Bonaviri - Vivian Lamarque



Maurizio Cucchi - Valentino Zeichen



Giovanna Bemporad - Vito Riviello



Margherita Guidacci - Maria Luisa Spaziani

 




Giuseppe Bonaviri - Valentino Zeichen



Giovanna Bemporad - Maria Luisa Spaziani




Giovanna Bemporad - Giuseppe Bonaviri

 

Premiazione
con Giuseppe Bonaviri, Giovanna Bemporad, Leone Piccioni, Nello Ajello, Claudio Angelini, Giorgio Weiss, Fiamma Betti