skip to content

Premio Promesse Poetiche all'Elba - i finalisti 2010

Anche quest’anno, come da tradizione, il Festival Internazionale Le Voci della Poesia, promosso dal Comune di Capoliveri insieme a Il Parnaso di Giorgio Weiss, ha inserito nel suo programma la serata dedicata al concorso “Promesse Poetiche all’Elba” riservato a giovani e giovanissimi poeti.

Tale concorso ha avuto nelle sue passate edizioni un indiscutibile successo, sia per il numero dei partecipanti che per la validità delle composizioni presentate.

Ciò è avvenuto anche per merito degli Insegnanti e Dirigenti degli Istituti Scolastici dell’Elba che, prestando la loro fattiva collaborazione, hanno saputo stimolare l’attenzione degli studenti verso un’arte, tra le più prestigiose, che consente ai giovani di esprimere liberamente i loro sentimenti e le loro idealità nei settori di proprio interesse.

Nel corso degli anni si è assistito ad un progressivo allontanamento dal cimento poetico da parte dei ragazzi della scuola superiore, le cui cause non sono facilmente individuabili. Ma, al contempo, ci è parso che i ragazzi delle classi inferiori abbiano acquisito sempre più, sul piano tecnico linguistico e su quello della consapevolezza spirituale e intellettuale, una maggiore  maturità.

Nella presente edizione del concorso sono pervenuti molti testi di studenti della scuola primaria inviati dalle insegnanti e altri della scuola secondaria di primo e secondo grado pervenuti per il tramite della professoressa Italia Pascucci, “storica” collaboratrice del concorso. Q

I finalisti che leggeranno i loro testi  nell’Anfiteatro La Vantina il 2 settembre 2010, con quella disinvolta e intensa presenza scenica che ha sempre emozionato pubblico e famiglie, sono:

Mouttaqui Basma, Gloria Bracci, Marika Concas, Nicole Croci, Simone Di Maggio, Giulio Galli, Margherita Kremser, Sofia Lolli, Davide Miliani, Thomas Peria, Noemi Pulvirenti, Andrea Scarselletta, Francesco Serini, Marta Volpi. A questi si aggiunge lo studente della scuola secondaria di secondo grado Enrico Lupi, che partecipa con tre ottimi sonetti.