skip to content

Haiku in Volo sui Boschi dell'Elba

Il Parnaso di Giorgio Weiss, in collaborazione con il Comune di Capoliveri, ha organizzato sin dal 2005 un concorso dedicato all'haiku e il mare in seno al Festival Internazionale Le Voci della Poesia che si svolge annualmente a Capoliveri nei primi giorni di settembre sin dal 2002.
Nel 2006 gli esiti del Premio Capoliveri Haiku sono stati pubblicati in una antologia dal titolo "Un Mare di Cento Haiku".
Nel 2007 il Premio ha acquisito una veste internazionale essendo stato aperto ai poeti dell'Unione Europea ed è stata pubblicata una seconda antologia dal titolo "Una Fantastica Ondata di Haiku".
Nel 2008 e nel 2009 sono state pubblicate le antologie "Haiku a Gonfie Vele verso l'Elba" e "Sulla Rotta degli Haiku verso l'Elba".
Nel 2010 è stato consentito ai concorrenti di scegliere tra quattro temi da trattare: il mare, i boschi, la miniera, i vigneti, che sono le quattro peculiarità paesaggistiche e naturalistiche del territorio del Comune di Capoliveri. 

 

 

Introduzione di Ruggero Barbetti, Sindaco di Capoliveri

Il Festival Internazionale Le Voci della Poesia, istituito nel 2002 da questa Amministrazione Comunale in collaborazione con Il Parnaso di Giorgio Weiss, ha dato vita nel 2006 al Premio Internazionale Capoliveri Haiku, un concorso che nel tempo ha riscosso un successo crescente, considerato il
numero e la qualità delle composizioni poetiche giunte nel corso degli anni da tutta Europa.

Questo volumetto, che ho l’onore di presentare, raccoglie gli haiku dei poeti vincitori e di tutti quelli che sono stati selezionati.

I vincitori, come negli anni scorsi, verranno premiati nel prossimo maggio con un soggiorno gratuito di una settimana per due persone in un albergo o residence, per merito della fattiva e gradita collaborazione che gli albergatori di Capoliveri hanno voluto offrirci, sponsorizzando l’evento.  

 

Introduzione di Carlo Alberto Ridi, Assessore  alla Cultura del Comune di Capoliveri

Sin dall’anno scorso il Premio Internazionale Capoliveri Haiku ha avuto, nel novero delle sue regole, quella del “mare” quale tema obbligato degli haiku presentati al concorso. Una scelta ben motivata dalla indiscussa importanza che il mare ha  per il Comune di Capoliveri, che gode di una splendida  costiera,di oltre 35 chilometri, ottimamente servita dalle necessarie attrezzature.

Ma oltre al mare il territorio del nostro Comune ha boschi, vigneti e zone minerarie di estremo interesse, per cui è stata presa la decisione di portare a quattro i temi da scegliere. Ciò avrà dato sicuramente modo ai concorrenti di utilizzare sul piano poetico le possibilità espressive offerte dai nuovi temi proposti.

 

Introduzione di Giorgio Weiss, Direttore del Festival Internazionale Le Voci della Poesia di Capoliveri  

Con una decisione presa l’anno scorso si è consentito ai concorrenti, nella presente edizione del Premio Capoliveri Haiku, di scegliere tra quattro temi da trattare: il mare, i boschi, la miniera e i vigneti.

Tale innovazione ha funzionato, con una vasta partecipazione di concorrenti, sia italiani che stranieri, che hanno sottoposto alla nostra attenzione una grande varietà di storie, di immagini, di descrizioni; dalle fatiche dei minatori ai riti della vendemmia, dai mari in burrasca alle stagioni del bosco.

Questo volumetto, che nel titolo e nella immagine di copertina richiama il tema del bosco, raccoglie le composizioni poetiche selezionate e premiate, che, pur nella brevità di una semplice terzina, esprimono in gran parte, con gusto e fantasia, una sorta di inno alle bellezze naturali e paesaggistiche.